enti locali

Contratti

MODALITÀ DI STIPULAZIONE DEI CONTRATTI E RELATIVE SPESE
1. Attività del Servizio Contratti e fattispecie contrattuali

Il Servizio Contratti cura la predisposizione, sottoscrizione, registrazione e, se del caso, trascrizione e voltura dei contratti, tipici ed atipici, che il Comune stipula con altri soggetti pubblici e privati.
Le fattispecie contrattuali più ricorrenti sono:

Contratti di appalto di lavori e servizi;
Contratti di fornitura;
Contratti di locazione/concessione di beni immobili di proprietà comunale;
Concessioni di occupazione di suolo pubblico e concessioni cimiteriali (esclusa la concessione di loculo individuale di competenza del Servizio Cimiteri);
Convenzioni e atti di definizione di rapporti di varia natura e contenuto da stipularsi con soggetti privati o con enti pubblici;
Atti di trasferimento a favore del Comune della proprietà di beni immobili o di altri diritti reali immobiliari;
Atti di vendita di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica ai sensi della L.R. n. 27/2009;
Convenzioni urbanistiche e atti connessi e conseguenti, limitatamente all’attività preparatoria e di supporto alla stipula degli atti da parte dei notai incaricati.

2. Documentazione necessaria
Preliminarmente alla stesura degli atti, il Servizio Contratti provvede ad acquisire i documenti necessari, principalmente d’ufficio tramite richiesta telematica agli Enti competenti (C.C.I.A.A., Agenzia del Territorio, Conservatoria dei Registri Immobiliari, Sportello Unico Previdenziale) oppure d’ufficio tramite richiesta cartacea (Casellario Giudiziale e Prefettura competente per gli adempimenti antimafia di cui al D.Lgs. n. 159/2011).
L’acquisizione dei documenti necessari tramite richiesta diretta ai contraenti avviene via fax o mail e riguarda principalmente:

Dichiarazione composizione societaria ai sensi del D.P.C.M. n. 187/1991 (Modello allegato A)
Dichiarazione modalità di pagamento e tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della Legge n. 136/2010 (Modello allegato B)
Dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante le posizioni assicurative e previdenziali dell’Impresa (Modello allegato C)
Dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante i familiari conviventi, ai fini della richiesta dell’Informazione antimafia alla Prefettura competente (Modello allegato D)
Cauzione a garanzia degli obblighi assunti nei confronti del Comune (polizza fideiussoria o fideiussione bancaria per i contratti di appalto, versamento a favore della Tesoreria Comunale per i contratti di locazione/concessione di beni immobili).

3. Forma dei contratti

In applicazione di norme di legge o di regolamento, i contratti vengono stipulati in una delle seguenti forme:

Atto pubblico o scrittura privata autenticata (la scelta è sottratta alle parti se non vi sono i requisiti di compresenza all’atto e decide il Pubblico Ufficiale Rogante –PUR-) principalmente gli atti immobiliari, i contratti di appalto di opere o servizi e i contratti di fornitura): la firma avviene presso gli uffici comunali alla contemporanea presenza del contraente, del legale rappresentante del Comune e del Segretario Generale in veste di ufficiale rogante o autenticante, previo appuntamento concordato telefonicamente con il Servizio Contratti;
Scrittura privata (non autentiacata) principalmente atti di locazione, concessioni di occupazione di suolo pubblico, concessioni cimiteriali: la firma da parte del contraente con il Comune avviene presentandosi, previo ricevimento di invito con lettera raccomandata, via fax o mail, presso il Servizio Contratti.

4. Sottoscrizione dei contratti
Il sottoscrittore del contratto deve sempre essere munito di un documento personale di identità in corso di validità (carta d’identità, passaporto, patente di cui al D.Lgs. 163/2006 (c.d. “Codice dei Contratti Pubblici” – art. 11 comma 13) sono stipulati, a pe).
A decorrere dal 1^ gennaio 2013, i contratti pubblici a pena di nullità, devono essere stupulati in forma pubblica amministrativa con modalità elettronica e sottoscritti con firma digitale.
Pertanto, il sottoscrittore del contratto di appalto deve recarsi presso il Servizio Contratti munito di smart card o chiavetta USB o firma (digitale) remota.
La firma digitale del contratto avviene mediante il supporto informatico di uno dei software disponibili.
Al fine del buon esito della sottoscrizione digitale del contratto presso il Servizio Contratti, il sottoscrittore è invitato ad effettuare una verifica di operatività della propria firma digitale in uno degli ambienti software sopra elencati (scaricabili gratuitamente). Alternativamente, il firmatario del contratto dovrà essere munito di propria postazione portatile per la firma.
Si precisa che per gli atti di natura immobiliare (compravendite, locazioni, concessioni, comodati, ecc.) continua ad essere consentita la forma cartacea e pertanto la sottoscrizione dei medesimi con firma autografa.

5. Spese contrattuali
Quando le spese inerenti la formalizzazione del contratto sono poste a carico del contraente con il Comune, il sottoscrittore deve presentarsi munito della ricevuta di versamento delle spese contrattuali per l’esatto importo precedentemente comunicato dal Servizio Contratti.
Le principali voci che compongono le spese contrattuali connesse alla formalizzazione degli atti in forma pubblica amministrativa o scrittura privata autenticata sono:

Diritto fisso di originale, pari ad € 0,52 per ciascun atto;
Diritti di scritturazione, pari ad € 0,52 per ogni facciata scritta di cui si compone l’atto da sottoscrivere;
Imposta di bollo, attualmente nella misura di € 16,00 ogni 4 facciate scritte di cui si compone l’atto da sottoscrivere, con la precisazione che il contratto di appalto sottoposto a registra-zione con procedura telematica sconta l’imposta di bollo fissa forfettaria pari ad € 45,00 (art. 1 comma 1-bis.1 della Tariffa allegata al D.P.R. n. 642/1972);
Diritto proporzionale di segreteria sul valore economico dell’atto, c.d. diritto di rogito (vedi Tabella di calcolo allegato E);
Imposta di registro, in misura fissa o proporzionale, a seconda del regime fiscale applicabile alla fattispecie contrattuale (ad es. il contratto di appalto soggetto ad I.V.A. sconta l’imposta di registro in misura fissa che, a decorrere dal 1^ gennaio 2014, è pari ad € 200,00);
Imposte di trascrizione e catastale, nel caso di atti aventi ad oggetto beni immobili, soggetti alle formalità della trascrizione nei pubblici registri immobiliari ed, eventualmente, della voltura catastale.

Si precisa che gli atti redatti in forma di scrittura privata nelle ipotesi sopra indicate, scontano solo l’imposta di bollo (salvo i casi di esenzione stabiliti dalla normativa vigente) ed eventualmente l’imposta di registro qualora l’atto debba essere presentato, a cura del Servizio Contratti, all’Agenzia delle Entrate per le formalità connesse con la sua registrazione.

6. Modalità di pagamento delle spese contrattuali
Il pagamento delle spese contrattuali può essere effettuato, alternativamente, con una delle seguenti modalità:

mediante bonifico bancario effettuato a favore della Tesoreria Comunale.
Qualora il bonifico venga effettuato in via telematica, deve essere presentata la ricevuta bancaria attestante l’avvenuta operazione.
mediante versamento presso la Tesoreria Comunale o con assegno circolare intestato a: “Tesoriere Comune di ______”) oppure presso qualunque altra Agenzia della Banca medesima (solo in contanti e fino all’importo di € 1.000,00).

7. Adempimenti successivi alla stipula degli atti
Successivamente alla sottoscrizione degli atti, il Servizio Contratti provvede a tutti gli adempimenti connessi e successivi eventualmente previsti, ossia:

registrazione presso l’Agenzia delle Entrate; dal 1^ gennaio 2013 detta formalità viene effettuata in via telematica mediante Modello Unico Informatico (UNIMOD) per i contratti digitali e mediante il programma LOCAZIONIWEB e Servizio ENTRATEL per i contratti di locazione redatti in forma di scrittura privata su supporto cartaceo;
trascrizione e voltura catastale presso l’Agenzia del Territorio – Servizio di Pubblicità Immobiliare.

Infine, il Servizio Contratti provvede, su richiesta espressa e previo pagamento delle imposte di bollo e diritti di copia, ad inviare al contraente, tramite mail, il file del contratto firmato digitalmente, ovvero, tramite raccomandata spedita al domicilio, copia dell’atto cartaceo sottoscritto.
Su richiesta e previa presentazione delle necessarie marche da bollo, il contraente interessato può richiedere, in ogni momento, al Servizio Contratti una copia conforme all’originale dell’atto sottoscritto.

ALLEGATO A

Spett.le Comune di
Servizio Contratti

Il sottoscritto _________________________ nato a __
___________ il ____________ in qualità di legale rappresentantedell’Impresa _________________________________ con sede a _____________, ai sensi del D.P.C.M. 11 maggio 1991 n. 187 recante il “Regolamento per il controllo delle composizioni azionarie dei
soggetti aggiudicatari di opere pubbliche e per il divieto delle intestazioni fiduciarie, previsto dall’art. 1
7 comma 3^ della legge 19 marzo 1990 n. 55 sulla prevenzione della delinquenza di tipo mafioso”
D I C H I A R A
che ai sensi dell’art. ____ dell’atto costitutivo della Società stessa, il capitale sociale è determinato in € _
_________, suddiviso in quote ai sensi di legge.
Tale capitale è stato assunto e sottoscritto dai Soci nelle seguenti rispettive quote:
-Sig. __________________ nato a ____________ il _____________
residente a _______________________ in Via _________________ quota di € ____________ pari al ____% del capitale sociale;
-Sig. __________________ nato a ____________ il _____________ residente a _______________________ in Via _________________ quota di € ____________ pari al ____% del capitale sociale;

-Sig. __________________ nato a ____________ il _____________ residente a _______________________ in Via _________________ quota di € ____________ pari al ____% del capitale sociale;

-Sig. __________________ nato a ____________ il _____________ residente a _______________________ in Via _________________ quota di € ____________ pari al ____% del capitale sociale;

D I C H I A R A
che sulle quote non esistono altri diritti reali di godimento o di garanzia sulle azioni “con diritto di voto” sulla base delle risultanze del libro dei soci, delle comunicazioni ricevute e di qualsiasi altro dato a propria disposizione e che non esistono altri soggetti muniti di procura irrevocabile che abbiano esercitato o esercitino il voto nelle assemblee societarie nell’ultimo anno o che ne abbiano comunque diritto.

Luogo Data Nome e Cognome sottoscrizione e fotocopia documento in corso di validità

ALLEGATO B

OGGETTO: ______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
CIG n.___________________________________________
____

Al Comune di ________
Servizio Contratti

Il sottoscritto ___________________________________
___________ nato a ___________________________________________
il ________ in qualità di legale rappresentante dell’Impresa
___________________________________________________
___________ con sede a ________in Via _________________________
__, ai sensi dell’art. 3 della legge 13.8.2010 n. 136,

C O M U N I C A
che i pagamenti relativi all’appalto del servizio indicato in oggetto dovranno essere effettuati a cura della Tesoreria Comunale esclusivamente tramite bonifico bancario/postale su
conto corrente “dedicato” intestato a _______________ acceso presso la Banca _________________ / la società Poste Italiane S.p.a. – Ufficio Postale di _________________(
Codice IBAN______________________________).
La persona/Le persone delegata/e ad operare sul conto “dedicato” sopra indicato è/sono:
Nome e cognome Luogo e data nascita Codice Fiscale
______________ ____________________ ______________
______________ ____________________ ______________
______________ ____________________ ______________
______________ ____________________ ______________
______________ ____________________ ______________
______________ ____________________ ______________

Luogo Data Nome e Cognome sottoscrizione e fotocopia documento in corso di validità

N.B. La presente comunicazione per essere efficace deve essere presentata unitamente a fotocopia del documento di identità del sottoscrittore.

ALLEGATO C
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE – D.P.R. 28.12.2000 n. 445 art. 46.

Il/La sottoscritto/a________________________________________________ nato/a a ___________________________________________________________ residente a__________________________ Via _________________________
consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazione mendace (art. 76 D.P.R. 445/2000
e artt. 476 segg. Codice Penale) in qualità di legale rappresentante della società ___________________________________________________________ /di titolare della ditta individuale ______________________________
D I C H I A R A
in merito all’affidamento dell’appalto relativo a __________________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
di essere in regola con l’assolvimento degli obblighi di versamento dei contributi assicurativi stabiliti dalle vigentidisposizioni (art. 2 del D.L. n. 210/2002 convertito in legge n.266/2002) e
comunica i seguenti dati:

I - IMPRESA APPALTATRICE
1 Codice Fiscale * _______________________________________ E-mail ____________________________
2 Denominazione / Ragione Sociale * __________________________________________________________
3 Sede legale* cap. ____________ Comune _____________________________________________________
Via/Piazza _______________________________________________________________ n. _____________
4 Sede operativa* cap. _________________ Comune_____________________________________________
Via/Piazza _______________________________________________________________ n. _____________
5 Recapito corrispondenza * sede legale oppure sede operativa
6 Tipo impresa * impresa / lavoratore autonomo
7 Lavori * eseguiti / da eseguire
8 C.C.N.L. applicato * .
[ ] Edile Industria
[ ] Edile Piccola Media Impresa
[ ] Edile Cooperazione
[ ] Edile Artigianato
Altro non edile
9 Dimensione aziendale*
[ ] da 0 a 5
[ ] da 6 a 15
[ ] da 16 a 50
[ ] da 51 a 100
[ ] oltre
10 Data inizio lavori eseguiti / da eseguire direttamente*
__/__/____
[ ] effettiva
[ ] presunta
Data fine lavori eseguiti / da eseguire direttamente*
__/__/____
[ ] effettiva
[ ] presunta
11 Sospensione lavori
Dal _________________________ Al_________________________
12 Importo lavori (Iva esclusa) Euro *__________
___________________________________________
Incidenza percentuale di manodopera *_______
___________________________________________
13 Quota percentuale subappalto *________________
______________ __________________________
II - ENTI PREVIDENZIALI
1 INAIL - codice ditta * _________________________
____________________________________________
INAIL - Posizioni assicurative territoriali * _
__________________________________________________
2 INPS - matricola azienda * ______________________
__________________________________________
INPS - sede competente * ______________________
___________________________________________
3 INPS - posizione contributiva individuale titolar
e / soci imprese artigiane *________________________
INPS - sede competente*_________________________
__________________________________________
4 CASSA EDILE - codice impresa* ___________________
________________________________________
CASSA EDILE - codice cassa * ___________________
__________________________________________
III - LAVORAZIONI ( Vedere le codifiche allegate al
la presente)

1 Codice lavorazione *
Es.: costruzioni edili in genere – nuove costruzioni – scavi di sbancamento
0 |1| 0 |0 | 1 | 0 |0 | 2
(*) campi obbligatori
Luogo Data Nome e Cognome sottoscrizione e fotocopia documento in corso di validità

ALLEGATO D
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE – D.P.R. 28.12.2000 n. 445 art. 46.
Il/La sottoscritto/a _________________________________________ nato/a a _______________________________________il____________ residente a _____________________________ Via ________________ nella sua qualità di__________________________________________ della ditta___________________________________________________ con sede a ____________________________Via____________________
consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiara- zione mendace (art. 76 D.P.R. 445/2000 e artt. 476 segg. Codice Penale) e in applicazione dell’art. 85 – comma 3 – del D.Lgs. n. 159/2011 “Codice delle leggi antimafia”
D I C H I A R A
che i propri famigliari(risultanti dal certificato dello stato di famiglia) ed i propri conviventi msono le seguenti persone:
- _______________________ nato/a a ______________il_________
- _______________________ nato/a a ______________il_________
- _______________________ nato/a a ______________il_________
- _______________________ nato/a a ______________il_________
Luogo Data Nome e Cognome sottoscrizione e fotocopia documento in corso di validità

N.B. La firma non è necessario che sia autenticata. La dichiarazione dev’essere però sottoscritta in presenza del dipendente addetto a ricevere la stessa, ovvero dev’essere sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità in corso di validità. Informativa ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo n. 196/2003: i dati riportati sono prescritti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento per il quale sono richiesti e verrano utilizzati esclusivamente per tale scopo.

ALLEGATO D

L. 8.6.1962 n. 604 – Aggiornamento al 20.11.1987 (G.U. 20.11.1987 Serie Generale n. 272)
Calcolo del diritto proporzionale di segreteria
IMPORTO CONTRATTUALE NETTO COEFF. DIR. PROP. DIRITTO PROP. SEGRETERIA
FINO A € 51,65 € 6,20
DA € 51,65 A € 1.032,91 2,50%
€ 30,73
DA € 1.032,91 A € 5.164,57 1,3%
€ 84,44
DA € 5.164,57 A € 30.987,41 0,80%
€ 291,02
DA € 30.987,41 A € 154.937,07 0,60%
€ 1.034,72
DA € 154.937,07 A € 516.456,90 0,30%
€ 2.119,28
OLTRE € 516.456,90 0,15%


anticorruzione segnalazioni con protezione anonimato

Si comunica (sia ai cittadini residenti e non residenti, sia ai dipendenti o a chiunque vorrà fornire notizie) che è possibile usare i seguenti recapiti in ordine di preferenza per qualsiasi segnalazione che sia interente l'anticorruzione, si ricorda che il Segretario comunale è individuato dalla Legge 190/2012 come responsabile della prevenzione e repressione dei fenomeni illeciti ed è dirigente degli enti locali ma dipendente del Ministero dell'Interno: email personale Paolo Bertazzoli p.bertazzoli@segretariocomunale.com

In via sperimentale il portale per la gestione delle segnalazioni garantisce l'anonimato e non utilizza nessun sistema "interno" all'ente ma diretto con il Responsabile Anticorruzione (Segretario generale)
URL Accesso DIPENDENTI  LINK :
https://wb.anticorruzioneintelligente.it/anticorruzione/index.php?codice=PLDXCO&dipendente=1
URL accesso persone non dipendenti  LINK DIRETTO
https://wb.anticorruzioneintelligente.it/anticorruzione/index.php?codice=PLDXCO&dipendente=0
 
oppure

 
via web: http://www.segretariocomunale.com/contatti.html PEC personale: pbertazzoli@legalmail.it (funziona, ma solo utilizzate anche Voi una casella di PEC) GSM personale +393204255495 Per comunicazioni istituzionali o ufficiali (con sistemi asincroni) email del segretario generale in carica segretario@comune.preseglie.bs.it PEC Comune: protocollo@pec.comune.preseglie.bs.it (solo se avete una PEC) email "normale" del Comune: info@comune.preseglie.bs.it Segreteria comunale email via web http://www.comune.preseglie.bs.it/?q=contact Per comunicazioni istituzionali o ufficiali Comune di Preseglie tel. 0365 84221, fax 0365 82435 (con sistemi sincroni) Comune di Preseglie Via Roma 56 25070 Preseglie (BS) (via posta o surface mail) L.190/2012: 51. Dopo l'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, è inserito il seguente: «Art. 54-bis. - (Tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti). - 1. Fuori dei casi di responsabilità a titolo di calunnia o diffamazione, ovvero per lo stesso titolo ai sensi dell'articolo 2043 del codice civile, il pubblico dipendente che denuncia all'autorità giudiziaria o alla Corte dei conti, ovvero riferisce al proprio superiore gerarchico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria, diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia. 2. Nell'ambito del procedimento disciplinare, l'identità del segnalante non può essere rivelata, senza il suo consenso, sempre che la contestazione dell'addebito disciplinare sia fondata su accertamenti distinti e ulteriori rispetto alla segnalazione. Qualora la contestazione sia fondata, in tutto o in parte, sulla segnalazione, l'identità può essere rivelata ove la sua conoscenza sia assolutamente indispensabile per la difesa dell'incolpato. 3. L'adozione di misure discriminatorie è segnalata al Dipartimento della funzione pubblica, per i provvedimenti di competenza, dall'interessato o dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative nell'amministrazione nella quale le stesse sono state poste in essere. 4. La denuncia è sottratta all'accesso previsto dagli articoli 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni».